Articoli

Il dolce alla castagna. La torta di famiglia dello Chef Lorenzo Careggio.

Ci sono dolci che da bambini aspettavamo come un evento straordinario e rituale, che si ripeteva solo una volta all’anno. In casa di Lorenzo era la torta alla castagna, per festeggiare il compleanno della mamma, la cui ricetta era un’esclusiva delle arti magiche della nonna. Oggi questa torta la si può gustare solo da Eragoffi, nell’interpretazione di quel piccolo nipotino divenuto grande chef.

Continua a leggere

Da noi per riscoprire il gusto dei pesci di fiume e dei laghi alpini

EraGoffi non ambisce ad essere considerato un” ristorante di pesce”.  Ma in alcuni menù vengono proposti piatti di pesce d’acqua dolce, proseguendo nella ricerca e valorizzazione delle materie prime del territorio e della tradizione culinaria regionale. Come  ci tiene a sottolineare lo chef Lorenzo Careggio, proposte all’insegna del gusto, del benessere, della salvaguardia della biodiversità e in continuità con la storia del locale…

Continua a leggere

Italia Squisita: “Un’Era da rivivere con Lorenzo Careggio”

Barbara Marzano racconta Eragoffi su Italia Squisita, sito web e magazine cartaceo che analizza la cucina d’eccellenza. Passato e presente si intrecciano all’ombra del Lauro attraverso l’articolo che, riguardo la cucina di Lorenzo Careggio, dice:

“Una cucina intrisa dei ricordi che gli hanno sporcato il palato fin da bambino: l’infanzia a Casablanca, le ricette della nonna, la tradizione piemontese, e ancora le influenze classiche dei trascorsi in Francia”

Continua a leggere

Mangiaebevi: “EraGoffi: la nuova vita del Goffi del Lauro a Torino”

Mangiaebevi , guida online specializzata sull’enogastronomia e sulla ristorazione, ha scritto un articolo sul nostro ristorante. Essendo un magazine che si propone di consigliare cucina di qualità sul territorio, siamo estremamente orgogliosi delle parole spese nei nostri confronti:

“Gusti e consistenze immediati, adatti ai palati arditi e a quelli più semplici, abbinati a una grande tecnica che valorizza materie prime eccezionali. ”.

Continua a leggere

La corsa e la cucina fanno (del) bene

250 km, 100 partecipanti, 7 giorni, 6 tappe, 1 giusta causa.

Quando abbiamo saputo della nuova impresa di Oliviero Alotto nel deserto del Gobi, siamo rimasti colpiti da questi numeri, ma sopratutto dalla motivazione che ha spinto il giovane responsabile di Slow Food Torino a mettersi di nuovo alla prova: attirare l’attenzione delle persone sul fenomeno della desertificazione provocato dal riscaldamento globale. Diciamo “di nuovo” perché già nel mese di giugno, Oliviero ha percorso 200 km di corsa e in canoa lungo le zone selvagge della Groenlandia per sensibilizzare l’opinione pubblica sui cambiamenti climatici che, in questo caso, hanno portato allo scioglimento dei ghiacciai.

Continua a leggere

Un tonno pescato in cascina: un’esclusiva “Made in EraGoffi”

“Prima trovi il prodotto, poi ci costruisci la ricetta. E non viceversa”. Lorenzo Careggio, chef di Eragoffi, la materia prima per il suo tonno speciale l’ha trovata in una cascina di Castagneto Po. La ricetta invece è sua personale, reinterpretazione di una ricetta tradizionale piemontese: il tonno di coniglio o di pollo. E sta andando a ruba (anche la confezione)! Ecco tutta la storia…

Continua a leggere

Il regno delle verdure

Dopo quella sulle carni, questa nuova conversazione con Lorenzo Careggio non poteva che vertere sulle verdure, sull’utilizzo che lo chef ne fa da Eragoffi e in Cantina da Licia, ma anche sulle sue preferenze personali e i suoi ricordi in fatto di vegetali. Da essa traspare un’educazione al rapporto con il cibo e la natura, che oggi fanno di lui una persona con passioni sane e genuine, un gusto per la scoperta e la creatività in cucina che ci porta a pensare: queste non sono semplici verdure!

Continua a leggere

Mole24: “Apre a Torino Casa Goffi, il nuovo drink bar ai piedi della collina torinese “

Mole24 racconta, in uno dei suoi ultimi articoli, di una nostra nuova iniziativa. Nel cortile di Eragoffi nasce infatti il nostro drink & picnic bar. Si chiama CasaGoffi e la sua cucina sarà curata dal nostro Chef Lorenzo Careggio. Nel nuovo locale porterà le costine alla brace: uno dei suoi piatti forti, che verrà accompagnato da birre e cocktail.

Si tratta di un locale informale, estivo, che vuole portare una ventata di freschezza data la mancata riapertura dei Murazzi e dei locali siti al Valentino.

Per descriverlo, citiamo quanto apparso nell’articolo pubblicato da Mole24:

“L’apertura di Casa Goffi porterà una ventata di aria fresca tra i locali della città e sarà una bella novità per tutti i frequentatori della zona vicino al fiume, rimasti orfani dei tanti locali chiusi al Valentino come il Life, il Club 84, il Fluido e diversi altri, nonché dei Murazzi.”.

Continua a leggere

Travel To Taste: “EraGoffi, il ristorante dove è sempre primavera”

Federica Giuliani racconta Eragoffi in maniera suggestiva. Sulla pagina di Travel To Taste narra dei suoi albori, lì dove – ai tempi di Goffi del Lauro – i pescatori facevano friggere il pesce appena pescato e gli appassionati di lirica si ritrovavano. Era la fine dell’Ottocento , e Goffi era nella sua incarnazione originaria: quella di una piola ai piedi della collina, dove si trova tutt’oggi. Completamente rivisitata.

Oggi, ma lo sapete, si chiama EraGoffi e piola ormai non lo è più: ne rendiamo omaggio ricordando la sua prima incarnazione nel nome, ma ne abbiamo vivacizzato l’ambiente, con un “layout più moderno e raffinato”.

Federica Giuliani racconta la cucina del nostro Chef Lorenzo Careggio così:

“Propone una cucina fatta di pochi ingredienti semplici: lo scopo è quello di ottenere preparazioni gourmet partendo da materie prime selezionate e insolite, ma non pretenziose.”.

Continua a leggere

Italia a Tavola: “Verdure atipiche, erbe aromatiche Cucina di ieri e di oggi da EraGoffi”

Piera Genta racconta la cucina di Lorenzo Careggio, dopo la sua visita delle scorse settimane. In un articolo che vuole essere un suggestivo ex cursus sul passato del nostro locale – lo storico Goffi Del Lauro – Piera Genta descrive in maniera estremamente elegante non solo la location e la nostra cantinetta, ma soprattutto la filosofia del nostro Chef.

“Le verdure, anche insolite, come le foglie di senape scoperte sui banchi dei contadini del mercato di Porta Palazzo e le erbe aromatiche che coltiva nell’orto di famiglia, sono ingredienti che non mancano mai nei suoi piatti”.

Continua a leggere